'Sì a pedofilia' su Fb, denunciato da Ps

Avrebbe creato una pagina su Facebook inneggiante alla violenza sessuale su piccoli minorenni col titolo "Che bello stuprare i bambini. Sì alla pedofilia". E' l'accusa contestata a un 21enne disoccupato di Monza che è indagato dalla Procura Distrettuale di Catania per istigazione a pratiche di pedofilia e pedopornografia. Il provvedimento fa seguito a indagini del Compartimento Polizia Postale Sicilia Orientale avviate dopo una segnalazione dall'associazione Meter di Don Fortunato Di Noto. La pagina è stata oscurata. Agenti della PolPosta hanno eseguito perquisizioni domiciliare e informatica nei confronti del 21enne. Su computer e smartphone che gli sono sono stati sequestrati sarebbero emerse sue responsabilità, compresa la gestione da amministratore della pagina del social network. E' uno primi casi in Italia in cui è stata applicata la norma, introdotta nel codice penale dalla ratifica del Trattato di Lanzarote, che punisce chi pubblicamente istiga a pratiche di pedofilia o pedopornografia.

ANSA

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Furto all'Akis: ladro in manette
    Grandangolo Agrigento
  2. Rubava materiale nei locali di un'azienda agricola, 38enne arrestato per furto aggravato
    La Gazzetta Catanese
  3. Tremestieri Etneo, il Sindaco consegna attestati al piccolo protagonista dell'ultimo film di Ficarra e Picone
    Catania Oggi
  4. G7, provvedimenti stradali a Catania per la visita delle first ladies
    Catania Today
  5. A Catania la mostra "Rosso Guttuso"
    ViviEnna

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Sant'Agata li Battiati

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...