Neonata morta: quattro medici a giudizio

Quattro medici a giudizio e uno prosciolto. E' la decisione del Gup Alessandro Ricciardolo a conclusione dell'udienza preliminare nell'ambito dell'inchiesta sulla morte di Nicole Di Pietro, la piccola deceduta il 12 febbraio 2015 poco dopo la nascita nella clinica Gibiino, mentre era in corso il trasferimento in ambulanza in un ospedale di Ragusa. A processo, come chiesto dai Pm Alessandra Tasciotti e Angelo Brugaletta, andranno la ginecologa Maria Ausilia Palermo, il neonatologo Antonio Di Pasquale, e l'anestesista Giovanni Gibiino, indagati per omicidio colposo; e l'ostetrica Valentina Spanò per false attestazioni. Archiviata invece la posizione del direttore sanitario Danilo Audibert, indagato per favoreggiamento personale. Nel procedimento si sono costituiti parte civile l'assessorato regionale alla Salute ai genitori, nonni, bisnonni e zii della bambina, l'associazione Codacons e anche la casa di cura, che sarà nel processo anche col ruolo di responsabile civile. Prima udienza il 16 marzo. (ANSA).

ANSA

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Colf incastrata dalle telecamere
    Catania Oggi
  2. Catania, tranciano rami rete telecomunicazione: Telecom chiederà risarcimento
    La Sicilia.it
  3. Referendum, D'Alema scherza all'uscita dal seggio: 'La matita era buona'
    Catania Oggi
  4. Referendum costituzionale, alle ore 19 in provincia di Catania ha votato il 46,17%
    Catania Oggi
  5. Calcio Catania, risoluzione del contratto con il portiere Matosevic
    Catania Today

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Sant'Agata li Battiati

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...